Scuola-riconosciuta-aderente-C-768x174.jpg

  • La Scuola di Musicoterapia di Lecco è riconosciuta dalla CONFIAM  (Confederazione Italiana delle Associazioni di Musicoterapia). 
  • Il diploma in Musicoterapia che viene rilasciato a conclusione del percorso formativo consente di effettuare l'esame nazionale per l'iscrizione al Registro Professionale A.I.M. “Professionisti della Musicoterapia A.I.M.” (A.I.M.: Associazione Italiana dei Professionisti della Musicoterapia).
  • Il percorso di formazione della Scuola di Musicoterapia è conforme alle indicazioni della norma UNI per le figure professionali operanti nel campo delle Arti Terapie. I diplomati della Scuola di Musicoterapia sono professionisti secondo la Legge 4 - 2013 che disciplina le professioni non organizzate in ordini o collegi.

 

COME ACCEDERE ALLA SCUOLA

SCHEMA ILLUSTRATIVO DELLA SCUOLA

ORIENTAMENTO DEL PERCORSO FORMATIVO

FINALITÀ DELLA SCUOLA

CONTENUTI DELLA FORMAZIONE

FREQUENZA

DOCENTI

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA

Clicca qui per richiedere maggiori informazioni, chiarimenti e i costi della scuola. 

COME ACCEDERE ALLA SCUOLA

Per accedere è necessario 

-     compilare il format direttamente dal sito www.artiterapie.it

-     allegare il curriculum vitae nel quale devono essere indicati, oltre al percorso formativo e professionale:

  1. Formazione relativa alla MUSICA (se non ci sono diplomi specifici);
  2. Partecipazione a: gruppi esperienziali, terapia artistica, analisi personale, psicoterapia, psicodramma, altro;
  3. Esperienze nelle ArtiTerapie;
  4. Partecipazione ad attivitò creative di: teatro, pittura, scultura, musica, danza, video o altro;
  5. Altre esperienze significative.

L’accesso alla scuola avviene attraverso due passaggi successivi

 - Prima fase della selezione -

I profili verranno esaminati da una commissione che stabilirà la possibilità di accedere allo stage di selezione e presentazione della Scuola. I candidati riceveranno una comunicazione in merito tramite posta elettronica.

Il corso è a numero chiuso.  A parità di requisiti la precedenza seguirà l'ordine di arrivo delle richieste.

- Seconda fase della selezione -

Lo stage di selezione (*) ha lo scopo di permettere una conoscenza diretta reciproca tra gli aspiranti allievi e la Scuola di Musicoterapia. La partecipazione è gratuita ed è a numero chiuso.

Durante la mattinata verrà proposta un’esperienza di Musicoterapia che permetterà al conduttore di ampliare e completare la conoscenza dei candidati al fine di valutarne l’idoneità all’iscrizione alla Scuola.

Verranno inoltre illustrati gli aspetti organizzativi della Scuola, le caratteristiche e i contenuti del percorso didattico.

Nel pomeriggio avrà luogo un breve colloquio individuale.

I candidati a loro volta potranno valutare la pertinenza della proposta rispetto alle proprie motivazioni e aspettative.

Nei giorni immediatamente successivi i candidati ritenuti idonei riceveranno comunicazioni in merito all'ammissione alla scuola unitamente alle modalità di iscrizione, al regolamento e al calendario delle lezioni

(*) la modalità potrà subire variazioni in relazione all’evolversi dell’emergenza COVID 19

Clicca qui per effettuare la richiesta di ammissione.


SCHEMA ILLUSTRATIVO DELLA SCUOLA

 

 
SINERESI Società Cooperativa Sociale - CENTRO ARTITERAPIE - LECCO
SCUOLA DI MUSICOTERAPIA - schema illustrativo - Anno formativo 2020/2021

PERCORSO DI FORMAZIONE OBBLIGATORIO
PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA
1696 ore - 68 crediti formativi -
               in conformità alle indicazioni della norma UNI per le figure professionali operanti 
nel campo delle Arti Terapie

I ANNO II ANNO III ANNO  
LEZIONI FONDAMENTALI
456 ore presenza in aula e
636 ore studio personale
pari a 44 crediti formativi

Le lezioni sono di tipo teorico e pratico nell'ambito musicale, musicoterapeutico, psicologico, medico, metodologico. Saranno svolte in presenza e online. Alcune lezioni si terranno congiuntamente alle altre scuole 


172 ore
suddivise in incontri di 8 e 4 ore ciascuno

136 ore
suddivise in incontri di 8 e 4 ore ciascuno
148 ore
suddivise in incontri di 8 e 4 ore ciascuno
 
LEZIONI SEMINARIALI
48 ore di presenza in aula e
48 ore di studio personale
pari a 4 crediti formativi
Le lezioni seminariali costituiscono la proposta che permette all'allievo di personalizzare il proprio percorso formativo scansione annuale suggerita: scansione annuale suggerita: scansione annuale suggerita:

 


2 incontri di 8 ore ciascuno

2 incontri di 8 ore ciascuno

2 incontri di 8 ore ciascuno
ESPERIENZA SUL CAMPO (E.s.C.)
190 ore di esperienza diretta e
190 ore di studio personale
pari a 15 crediti formativi
L'esperienza sul campo è momento formativo fondamentale nel quale l’allievo mette in atto le conoscenze sviluppate e affina le capacità operative e di relazione. Si svolge in strutture individuate dall'allievo.   E' suddivisa nel biennio secondo le possibilità dell'allievo. Può non rispettare la cadenza qui indicata, iniziare più tardi e proseguire dopo la fine del terzo anno fino al completamento del monte ore richiesto.
TUTORING ALL'E.s.C.
64 ore di incontri e
64 ore di studio personale
pari a 5 crediti
Il tutoring costituisce lo spazio di riflessione ed elaborazione che permette all'esperienza sul campo di esplicare appieno la sua funzione. Ha inizio nel momento in cui l'allievo ha la ragionevole certezza di dare avvio all'esperienza sul campo tutoring di gruppo
32 ore
(4 giornate)
tutoring di gruppo
32 ore
(4 giornate)
 
tutoring individuale secondo una scansione dettata dalle esigenze dell'esperienza sul campo - minimo 6 ore  
TESI Per accedere alla discussione della tesi è necessario aver ultimato la frequenza della scuola da almeno sei mesi ed aver completato tutti i monte ore di formazione richiesti. La stesura della tesi richiede l'effettuazione di alcuni incontri con il relatore.        

 

Una volta regolarmente terminati i tre anni di frequenza alle lezioni, l'allievo ha la possibilità di completare il percorso formativo e conseguire il diploma entro tre anni senza alcuna quota di iscrizione, corrispondendo economicamente i costi relativi alle attività formative alle quali partecipa ed eventuali diritti di segreteria come da regolamento. 

I materiali artistici fondamentali necessari allo svolgimento delle lezioni sono messi a disposizione dalla Scuola.

ORIENTAMENTO DEL PERCORSO FORMATIVO

La musicoterapia in Italia si diffonde a partire dagli anni 70 ad opera di alcuni studiosi che, assieme alla divulgazione delle esperienze di musicoterapia sviluppate negli altri paesi, danno avvio allo studio ed alla ricerca di un approccio che sia espressione peculiare dell'esperienza italiana.

La Scuola di Musicoterapia di Lecco si colloca nel solco di tale percorso sia nelle ragioni della sua costituzione, sia negli intenti attuali di contribuire con la sua esperienza alla crescita della musicoterapia in Italia. L’impianto teorico-applicativo che permea l’orientamento del corso di studi considera l’elemento sonoro/musicale un mediatore facilitante lo sviluppo di percorsi relazionali. Oltremodo riconosce alla relazione la condizione necessaria per consentire la facilitazione dell’espressione di vissuti emotivi e la loro organizzazione in strutture formali e simboliche.

La considerazione della dimensione espressiva e comunicativa del suono, in quanto potenziale “portatore di senso”, fa riferimento ai contributi teorici di F. Dogana, M. Imberty, G.Stefani, oltre a L.M.Lorenzetti per lo specifico del rapporto uomo-suono e E.P.Ricci Bitti per il concetto di regolazione emotiva. 

La considerazione dello spazio relazionale quale dimensione funzionale a processi di sviluppo trova particolare riferimento nei contributi teorici riguardanti gli studi sull’intersoggettività, in particolare di D.Stern per quanto concerne lo studio delle sintonizzazione degli affetti.

L’approccio musicoterapico di riferimento è quello relazionale ad indirizzo fenomenologico indicato da P.L. Postacchini (Postacchini PL, Borghesi M., Ricciotti A., Musicoterpia, Carocci, 2000) e alle successive integrazione operate da Borghesi, Mancini, Bellopiede e Olivieri (Musicoterapia ad indirizzo fenomenologico, Progetti sonori, 2006). Nel percorso formativo, l’approfondimento di tale approccio si affianca alla conoscenza dei principali modelli musicoterapici della storia della musicoterapia. 

La Scuola di Musicoterapia è partecipe nel progetto globale del Centro Artiterapie Lecco che prevede un rapporto articolato con le altre Scuole.

Alcune lezioni che hanno particolare rilevanza transdisciplinare nei vari percorsi saranno condivise tra le quattro scuole, consentendo all’allievo di ampliare e approfondire le sue competenze e contemporaneamente favorire la conoscenza delle altre Artiterapie.

Il percorso formativo della Scuola di Musicoterapia di Lecco è costruito in conformità agli standard formativi indicati dalla CONFIAM (Confederazione Italiana delle Associazioni di Musicoterapia).  Il diploma in Musicoterapia che viene rilasciato a conclusione del percorso formativo consente di poter effettuare l'esame nazionale per l'iscrizione al Registro della A.I.M. (Associazione Italiana dei Professionisti della Musicoterapia).

 

FINALITÀ DELLA SCUOLA

Il corso di studi è finalizzato all'acquisizione di competenze musicoterapiche utilizzabili nell’ambito preventivo e riabilitativo; alla conoscenza degli strumenti teorici e metodologici basilari dell’approccio musicoterapico; all'acquisizione della capacità di progettare ed attuare, all’interno di équipes multidisciplinari, interventi musicoterapici.

Obiettivi
. Sviluppo della consapevolezza dei rapporti uomo/suono/musica e della capacità di osservarli e descriverli
. Sviluppo delle competenze musicali (teoriche, tecniche,pratiche) e del loro orientamento nei settori preventivo e riabilitativo.
. Approfondimento delle conoscenze sull’uomo (biologiche,antropologiche, psicologiche, medico-cliniche).
. Sviluppo delle capacità e delle tecniche di progettazione (individuale e collettiva) nel campo della ricerca e della sperimentazione nei settori preventivo e riabilitativo con i suoni e la musica
. Conoscenza ed elaborazione delle metodologie più adeguate per la programmazione e la realizzazione di attività preventive e riabilitative con l’uso di suoni/musiche.

 

CONTENUTI DELLA FORMAZIONE 

Il progetto didattico della scuola si articola attraverso lezioni teoriche e lezioni a carattere esperienziale/laboratoriale, con una presenza percentualmente sempre maggiore della modalità esperienziale/laboratoriale mano a mano che si procede nella formazione.

In questo senso il primo anno di corso vede la predominanza delle materie “afferenti” alla musicoterapia (psicologia, neurologia, osservazione, laboratorio sonoro musicale, antropologia e semiologia della musica), rispetto alle ore dedicate allo specifico musicoterapeutico. Nel secondo e nel terzo anno, a partire dall’esperienza di musicoterapia didattica, si sviluppano maggiormente tematiche più connesse alla formazione personale ed alla acquisizione di metodologie e tecniche musicoterapeutiche da applicare nei diversi contesti. Particolare importanza viene posta al tema della ricerca in musicoterapia con lezioni specifiche che articolano il sapere metodologico con lo sviluppo della competenza professionale.

La formazione prevede la frequenza alle lezioni curricolari, alle lezioni seminariali scelte dall’allievo fra le proposte programmate ogni anno e l’Esperienza sul campo.

LEZIONI CURRICOLARI DEL TRIENNIO

I ANNO

Area Musicoterapica
Musicoterapia Generale I  
Laboratorio di Ascolto ( la musica nel setting ) 
Area Musicale
Acustica e composizione 
Laboratorio musicale 
Laboratorio di improvvisazione
Alle sorgenti delle artiterapie: le avanguardie del 900’ nella musica
Alle sorgenti delle artiterapie: le avanguardie del 900’ nell’arte
Alle sorgenti delle artiterapie: le avanguardie del 900’ nel teatro
Alle sorgenti delle artiterapie: le avanguardie del 900’ nella danza
Area Psicologica
Elementi di psicologia 
Elementi di psicodinamica e osservazione I 
Le arti nello sviluppo del bambino: la nascita della musica
Le arti nello sviluppo del bambino: il segno grafico nell’infanzia
Le arti nello sviluppo del bambino: il gioco drammatico e sviluppo psichico
Le arti nello sviluppo del bambino: il movimento, lingua originaria e danza della relazione
I materiali convenzionali e l’esperienza del colore
Area Medica
Elementi di Neurologia

II ANNO

Area Musicoterapica
Musicoterapia Generale II
Musicoterapia Didattica I 
Musicoterapia Ricettiva
Area Musicale
Acustica e composizione 
Semiologia della musica 
Antropologia della musica 
Corpo e improvvisazione teatrale
Espressione corporea
Area psicologica
Elementi di psicodinamica e osservazione II
Intersoggettività ed empatia
Mente e corpo: Descartes, Spinoza e il cervello relazionale
Area Medica
Elementi di Neuropsicologia

III ANNO

Area Musicoterapica
Musicoterapia Generale III 
Musicoterapia Didattica II 
Musicoterapia applicata con la disabilità 
Musicoterapia applicata con DSA 
Musicoterapia applicata con Autismo
Musicoterapia applicata in RSA 
Musicoterapia e ricerca
Musicoterapia applicata in psichiatria
Area Musicale
Acustica e composizione 
Area psicologica
Metodologia di gruppo nelle artiterapie
 Il processo creativo in arte, scienza e vita quotidiana, e le sue applicazioni in educazione e in terapia
Embodied metaphors e inconscio cognitivo
Area medica
Elementi di psichiatria
Area strumenti della professione
Marketing: promozione e mercato

 Torna all'elenco delle lezioni ↑

LEZIONI SEMINARIALI

LEZIONI SEMINARIALI (48 ore)

La formazione trova ulteriore sviluppo e soprattutto completamento attraverso l’accesso alle lezioni seminariali che vengono realizzate in collaborazione con le Scuole di Arteterapia, Drammaterapia e Danzamovimentoterapia. L'allievo costruisce la parte personalizzata del piano di studi scegliendo tra i Seminari proposti dal Centro Artiterapie.

L'allievo che lo ritiene opportuno può aumentare a propria scelta tale monte ore che andrà a far parte del monte ore totale di formazione.
Le lezioni seminariali sono articolate secondo le seguenti aree tematiche: 
AREA PSICOLOGIA: permette di conoscere e approfondire alcuni argomenti psicologici di particolare pregnanza formativa e professionalizzante per chi opera nel campo delle artiterapie. 

AREA SAPERI TRASVERSALI: tratta temi trasversali alle diverse artiterapie a completamento dei contenuti proposti e sviluppati nel percorso di studi delle singole Scuole. 
AREA CONOSCENZA DI SE: costituisce uno spazio per proseguire e approfondire il necessario percorso di conoscenza individuale indispensabile nella formazione di chi lavora nel campo delle artiterapie. 
AREA SPECIFICI ARTETERAPEUTICI: offre proposte riguardanti i campi di applicazione delle diverse artiterapie sia riferiti alle caratteristiche degli utenti sia alle tecniche utilizzate.

Torna all'elenco delle lezioni ↑

ESPERIENZE SUL CAMPO

ESPERIENZA SUL CAMPO (190 + 190 ore) e TUTORING (68 ore)

L'esperienza sul campo è un momento formativo fondamentale nel quale l’allievo mette in atto le conoscenze sviluppate all’interno del corso e affina le capacità operative e di relazione.  

Può essere avviato dopo l’inizio del secondo anno.

Il monte ore obbligatorio, di 190 ore, comprende: programmazione, preparazione del setting, sedute, stesura delle relazioni e dei protocolli, valutazione, ecc.

Si svolge in strutture individuate dall'allievo. La Scuola riconosce altre 190 ore forfettarie di attività correlate.

Il tutoring (100 ore) costituisce lo spazio di riflessione ed elaborazione che permette all'esperienza sul campo di esplicare appieno la sua funzione. Ha inizio nel momento in cui l'allievo inizia l’esperienza sul campo (E.s.C.) e si suddivide in tutoring individuale (6 ore minime con il proprio tutor personale all’E.sc.) e tutoring di gruppo (due percorsi di 32 ore ciascuno, da seguire in due anni formativi diversi). 

 Torna all'elenco delle lezioni ↑

FREQUENZA

La frequenza è obbligatoria per tutti gli insegnamenti compresi nelle lezioni fondamentali – in aula e online - nelle singole annualità. Per ogni anno di corso è ammessa una percentuale di assenze non superiore al 20% del monte ore complessivo annuale e del 10% per le giornate di tutoring di gruppo. L’ammissione all’anno successivo di coloro che hanno superato la percentuale di assenze consentite, è subordinata alla valutazione della Direzione. In caso di ammissione, al termine del triennio viene concordato un piano individualizzato volto al completamento della formazione. Al compimento del percorso di recupero l’allievo sostiene una prova di verifica del raggiungimento delle competenze richieste.

Il recupero che avviene attraverso la partecipazione alle lezioni fondamentali all’interno di una classe, non comporta il pagamento di nessuna quota; il recupero che avviene attraverso la frequenza di seminari è invece a pagamento.

Le attività formative proposte dal Centro si svolgono 

  • nel periodo che va da ottobre a giugno
  • il sabato e/o la domenica 
  • dalle ore 9.00 alle 18,00

Le giornate di impegno sono ricavabili dall’allegato SCHEMA ILLUSTRATIVO

TESI E CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA

La prova finale per il conseguimento del Diploma consiste nella discussione di una tesi di fronte ad una Commissione Interna. Le sessioni per il conseguimento del Diploma sono stabilite di anno in anno. L’allievo che richiede di discutere la tesi dopo tre anni dalla conclusione della Scuola, deve adeguare il proprio percorso agli standard formativi in uso nel caso questi avessero subito dei cambiamenti.

Chi ultima la Scuola ma non partecipa alla prova finale ha comunque diritto ad un “Certificato di frequenza” su carta intestata, recante il numero di ore complessive svolte nel percorso formativo

DOCENTI

Clicca qui per conoscere il nostro corpo docenti.

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA

 Per effettuare la richiesta di ammissione premere qui